ICT-37-2015-1

1)      Open Disruptive Innovation Scheme 

BUDGET: €26,557,000

DATA APERTURA: 18/12/2014

DATA SCADENZA: 17/09/2015 E 25/10/2015

Obiettivo specifico: fornire supporto ad un alto numero di nuove PMI di alto rischio nel settore dell’ICT. Il focus riguarda quelle MPI che proporranno concetti innovativi di ICT, prodotti e servizi che applicano nuove regole, valore e modelli.

Quindi gli obiettivi dello schema ODI sono i seguenti:

          Idée dirompenti ed innovative; supportare I propotipi che vengono validati e dimostrati nel mondo reale, supporto all’impiego e all’assorbimento del mercato.

Le proposte progettuali devono avere un potenziale per innovazioni sconvolgenti e un veloce assorbimento del mercato nell’ICT. In particolare questo strumento è interessante per gli imprenditori e le giovani imprese innovative che cercano uno scambio nel supporto delle loro idee.

Lo schema ODI supporterà la validazione, la creazione veloce di prototipi e la dimostrazione di innovazioni dirompenti che hanno una forte dimensione Europea.

Scopo: lo schema ODI verrà realizzato attraverso lo SME instrument che consta di 3 differenti fasi e in servizi di coaching e mentoring (pratica) per i beneficiari. I partecipanti possono partecipare allla fase 1 come fase antecedente alla fase 2 o direttamente alla fase 2.

FASE 1: Uno studio di fattibilità deve essere realizzato al fine di verificare l’aspetto tecnologico/pratico e la convenienza economia di un’idea/concetto di innovazione che porta novità nel settore industrial in cui si presenta (nuovi prodotti, processi, design, servizi e tecnologia o nuove applicazioni di mercato per tecnologie esistenti).  Le attività possono includere, ad esempio, assessment del rischio, studi di mercato, gestione della proprietà intellettuale, sviluppo di strategie di innovazione, ricerca di partner. Il progetto dovrà essere allineato con la strategia dell’impresa; rilevante è la dimensione Europea. Durante la fase 1 l’aumento della redditività dell’impresa attraverso l’innovazione deve essere analizzata e indirizzata durante la 2° fase della proposta di progetto al fine di incrementare il compenso degli investimenti in attività d’innovazione.

La proposta di progetto deve contenere un business plan iniziale che deve essere un risultato del progetto.

Verranno concessi finanziamenti forfettari di 50.000 euro e I progetti devono avere una durata di circa 6 mesi.

FASE 2: nella fase 2 verranno presi in considerazione progetti che si rivolgono a sfide specifiche del programma ODI e che dimostrano un alto potenziale in termini di competitività d’impresa e crescita sorretta da un strategic business plan. Le attività devono focalizzarsi su attività d’innovazione quali dimostrazioni, test, prototipi, piloti, ingrandimento (scaling up), miniaturizzazione, design, replicazioni di mercato che mirano a portare idee innovative (prodotti, processi, servizi, ecc..) e che possono includere la ricerca.

Le proposte devono essere basate su uno strategico business plan sviluppato sia durante la prima fase o con altri mezzi.

I partecipanti devono presentare misure che assicurino la possibilità di “sfruttamento” commerciale e le proposte devono contenere gli out come ed un primo piano di commercializzazione.

 

Il budget del progetto dovrebbe essere incluso tra i 500.000 euro e i 2.5 milioni di euro. Questi valori sono “suggeriti” dalla Commissione ma le proposte possono presentare diversi importi. I progetti devono avere durata compresa tra i 12 e i 24 mesi.

FASE 3: Inoltre le PMI sono beneficiare durante la fase 3 di misure di supporto indiretto e servizi di accesso a strumenti finanziari previsti dal Acces to Risk Finance di questo programma di lavoro.

Ai beneficiari verrà offerto un supporto di coaching e mentoring durante le fasi 1 e 2. Questo servizio sarà accessibile attraverso lo Enterprise Europe Network; I formatori hanno solide esperienze e capacità di business; i tipi di supporto possono includere l’identificazione del potenziale di crescita, lo sviluppo di un piano di crescita e la sua massimizzazione attraverso l’internazionalizzazione, il rafforzamento di leadership e le capacità manageriali degli individui dello staff manageriale, lo sviluppo di una strategia di marketing o la raccolta di fondi esterni.

Impatti attesi:

Potenziare la crescita dei risultati delle PMI combinando e trasferendo conoscenze nuove ed esistenti in soluzioni competitive, innovative e sconvolgenti cogliendo le opportunità Europee e del business globale.

Assorbimento del mercato e distribuzione delle innovazioni nell’ICT.

 Aumento degli investimenti privati nell’innovazione, in particolare influenza dei co-investitori privati e/o del follow up degli investimenti.

Gli impatti attesi devono essere descritti chiaramente sia in termini quantitativi che qualitativi (turn-over, impiego, vendite, ritorni su investimenti e profitti).

Contributo UE: 70%

Tipo di azione: SME instrument

Il budget totale si riferisce solo alla prima fase. Non ci sono informazioni circa il budget totale delle 2° fasi.

Chi può partecipare?: solo Paesi della UE. Almeno una PMI (for profit) che risiede in un paese della UE o associato a Horizon 2020 e che non stia proponendo la fase 1 o 2 di questo del bando.

(For-profit SMEs’ means micro-, small- and medium-sized enterprises, as defined in Commission Recommendation 2003/361/EC, that are not ‘non-profit legal entities’ as defined in the Rules for Participation and Dissemination)

 

Criteri di valutazione:

In primo luogo le proposte verranno valutate individualmente.

Il criterio di impatto è il primo che verrà valutato, a seguire l’eccellenza e l’implementazione. Se la proposta non risponde al primo criterio la valutazione verrà interrotta.

Per le proposte presentate durante la fase 2, il valore minimo del criterio Impatto è 4. In totale il valore della valutazione deve raggiunger il punteggio di 13.

Il punteggio finale è dato dalla media delle valutazioni dei singoli valutatori.

 

Tempistiche valutazione e approvazioni proposte:

 

FASE 1: 2 mesi dalla presentazione delle proposte di progetto (cut-off date) e inizio progetto dopo un mese dalla comunicazione di approvazione delle proposta progettuale.

ICT-37-2015-1.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: